• Se c’è un personaggio iconico nel mondo del rock è sicuramente Jimi Hendrix che ha legato la sua carriera e i suoi brani all’ utilizzo di molti effetti, tra cui il wah

    In questo caso parliamo proprio del suo nuovo modello signature: Dunlop ha sfruttato la sua decennale esperienza nella produzione di questo effetto per impacchettare il suono che tutti conosciamo ed amiamo in un case minuscolo, fatto per stare in ogni pedaliera: il Jimi Hendrix Mini Wah JHM9 infatti misura appena 13 centimetri di profondità e 7,5 di larghezza.

    Per il resto è praticamente identico al suo fratello maggiore: c’è una leggera differenza nel momento in cui si abbassa il tallone andando a chiudere il pedale causata dalla maggiore enfasi sulle frequenze basse udibili in quel momento, ma nel mix di una band risulteranno identici.

    È il compagno ideale per le nostre ritmiche reggae, per i momenti in cui vogliamo proprio far urlare la chitarra nei nostri assoli e per il funk più sfrenato. Nel video di oggi trovate un po’ di indicazioni per sfruttare al massimo il vostro wah.



    Per darvi un feedback rispetto a questo pedale, invece, posso dirvi di esserne soddisfatto perchè il suono è quel che tutti cerchiamo, ho apprezzato la corsa del pedale che, vi dico fin d’ora, è più facile da usare in piedi piuttosto che seduti.
    La chiusura completa è un po’ difficoltosa per l’angolo che deve affrontare il piede, ma a mio parere è per questo che nel momento in cui si chiude completamente il pedale si va a enfatizzare più basse rispetto allo stesso wah in versione grande: in questo modo si raggiunge più comodamente la frequenza giusta (tallone non completamente chiuso) e, se si vuole, si ha un’opzione in più andando ad abbassare ulteriormente la parte posteriore del piede.

    Per il resto l’alimentazione è la classica 9v standard, input e output sono ai lati e l’accensione è sulla “punta” del pedale, come su tutti i wha.

    Bello, provatelo e fatemi sapere se vi è piaciuto scrivendomi su Instagram !

    3+