• Oggi vi dico 7 caratteristiche per essere “l’allievo perfetto” con qualsiasi insegnant, e quindi come far fruttare la lezione al meglio.

    1 – Studia! So che può sembrare banale ma è una cosa fondamentale, è importante che si arrivi preparati e motivati. Come dico sempre è molto meglio avere un ragazzo meno portato che si impegna anzichè uno talentuoso che non ha voglia di studiare.

    2 – Fai domande! A lezione togliti tutti i dubbi, l’insegnante è li apposta, fchiedi qualsiasi cosa, anche la più stupida, avanzerai di scervellarti a casa per cercare di darti risposte ai tuoi problemi da solo.

    3 – Registrati! Per non dimenticarti nulla della lezione registrati. Solamente audio o video non ha importanza, ma ti aiuterà a capire meglio quello che il vostro insegnate ti ha spiegato e ha suonato a lezione.

    4 – Arriva giusto! Non bisogna sicuramente arrivare in ritardo, ma neanche troppo in anticipo. Il tuo maestro non è li ad aspettarti dalla mattina presto. Presentati 3 – 5 minuti prima dell’inizio della lezione.

    5 – Non suonare sempre! Ecco il punto più temuto, il numero 5! Una delle cose che più fa arrabbiare l’insegnate a lezione è quando l’allievo suona mentre il maestro parla o fa vedere un esercizio. Mi raccomando, ascolta concentrato e in silenzio, imparerai di più!

    6 – Non voler far vedere quanto sei bravo! Al vostro insegnante interessa che tu gli esercizi li faccia bene e non per forza veloci. Se non hai un tempo metronimico imposto, a lezione, è meglio suonare un certo esercizio più lento ma fatto bene, anzichè veloce ma pieno di errori.

    7 – Informati sulla musica! Chiedi al tuo insegnante di darti spunti musicali, di parlarti di batteristi, di band da ascoltare o di musicisti in generale. Questo accrescerà moltissimo il tuo bagaglio culturale,

    2+