• Confezione e Contenuto: I quattro Performer Pad vengono venduti all’interno di uno scatolina marchiata Wambooka e ogni “gelatina” è protetta da due pellicole in plastica.

    Materiale – Touch & Feel: I pad presenti all’interno due pad a doppio cerchio (più piccoli) e due waffle (più grandi). Tutti e 4 le sordine sono in un materiale molto adesivo e lavabile con acqua per far si che, dopo averli utilizzati per diverso tempo, riacquistino il loro potere adesivo iniziale.

    Gestione dei pad: L’applicazione è molto semplice. Grazie al grande potere adesivo possono essere posizionati sopra o sotto qualsiasi tamburo (o campana del piatto). I pad a doppio cerchio hanno tre possibilità di posizionamento: attaccando il cerchio più grande alla pelle e quello più piccolo al bordo del tamburo abbiamo un damping abbastanza deciso, attaccando solo parzialmente il cerchio principale al bordo della pelle abbiamo invece una sordinatura circa al 60% del precedente modo, o posizionando entrambi i cerchi sulla pelle, per avere un damping ancora “più potente”.

    Il waffle, invece, ha un potere di sordinatura decisamente molto più aggrassivo. Solitamente lo uso sul rullante per renderlo più secco e abbassarlo un po’ di intonazione. Sui tom e timpani, invece, lo utilizzo tagliato perfettamente a metà, per avere, ovviamente, un damping più sostenuto (simile al pad a doppio cerchio).

    Il prezzo: Si aggira intorno ai 10 euro. Più o meno come qualsiasi tipo di sordina.

    Conclusioni: Da quando le ho scoperte (circa un anno fa) ho deciso di usarle molto molto spesso live in studio. Sono veramente comode e, se tenute con cura e lavate spesso, possono durare veramente molto tempo.

    0