• Confezione e Contenuto: Ogni piatto viene venduto insieme all’apposito sacchetto marchiato Zildjian in plastica.

    Materiale – Touch & Feel: Entrambi i piatti sono abbastanza sottili. Il ride ha un peso medio mentre l’hi hat, ovviamente, presenta il bottom con peso medio (Medium Weight) e il top molto più leggero (Thin Weight).

    Il suono: Tutti i piatti Costantinopole sono caratterizzati da toni scuri e da un suono molto più “pastoso” e aperto rispetto ad altri. Il fatto di essere martellati a mano rende ogni piatto unico, con una propria “firma vocale”.

    Il ride Zildjian K Costantinopole Medium ride 22″ ha un suono caldo, cupo, che ricorda molto i suoni dei primi piatti Zildjian prodotti in Turchia all’inizio del XX secolo, con finitura tradizionale, peso medio, e un’ intonazione tra media e bassa. Essendo costruiti e martellati a mano, questi piatti, possono avere timbri molto diversi pur essendo identici. Consiglio, se avete la possibilità, di provate i piatti prima di comprarli!  I Medium ride esiste con diametro da 22″ e da 20″.

    Il charleston Zildjian K Costantinopole Hi hat 14″, invece, grazie al nuovo metodo di martellamento utilizzato anche sui Crash K Costantinopole, ha un suono molto più scuro, aperto, e musicale.

    Il prezzo: Essendo due top di gamma Zildjian il costo è abbastanza alto, per ogni piatto ci aggiriamo tra i 450 e i 550 €. È tanto, ma è un piatto da tenere per tutta la vita, che non stanca mai.

    Conclusioni: Non c’è molto da dire, piatti pazzeschi e molto versatili, sicuramente tra i migliori che abbia mai avuto e suonato.

     

     

     

     

     

    1+