• Confezione e Contenuto: La scheda audio Focusrite Scarlett 18i20 è venduta dentro una scatola in cartone molto resistente dove all’interno troviamo, oltre la scheda stessa, anche un cavo USB per collegarla al computer e due cavi di alimentazione (uno per prese italiane, l’altro per prese americane)

    Materiale – Touch & Feel: La Scarlett è in metallo ed è molto robusta, ha la possibilità di essere inserita in un flight-case e la sua grandezza è pari ad un unità rack. Il suo colore principale è rosso accesso e devo ammettere essere molto bella da vedere.

    Gestione della scheda: L’utilizzo è veramente semplicissimo, basta collegarla tramite l’apposito cavo al computer (Mac o Windows), scaricare il driver dal sito Focusrite, installarlo, e la scheda funziona all’istante. 

    Inoltre è scaricabile gratuitamente un software apposito per la gestione della scheda stessa, dove è possibile gestire il monitoraggio, assegnare le uscite, ecc.

    Per fare ciò basta andare sul sito, iscriversi inserendo il codice seriale e il “bundle-code” che si trova sulla scatola (mi raccomando, non buttatela), e scaricare il software e i vari plugin presenti.

    Fisicamente non ha problemi, presenta 2 ingressi combo (sia jack, sia xlr) nella parte anteriore e 6 nella parte posteriore. Per quanto riguarda i primi due c’è anche la possibilità di adattare l’impedenza tramite uno switch e di paddare (attenuare) il livello d’entrata di 20 dB).

    Oltre a ciò è presente ovviamente la possibilità di inserire l’alimentazione phantom a tutte le 8 entrate ed è presente un display con 8 colonne che mostra il livello d’ingresso di ogni singolo canale.

    Sulla parte destra della scheda è invece presente tutta la parte dedicata al monitoraggio.

    Abbiamo, oltre all’ingresso monitor (con possibilità di regolare il volume tramite rotella, uno switch DIM per un’attenuazione di 18 dB e il tasto MUTE per mutare il canale), anche due entrate cuffie, gestibili tramite il software dedicato.

    Nella parte posteriore della scheda, invece, abbiamo, oltre ai 6 ingressi già citati, anche 10 uscite possibili. Subito alla sinistra delle uscite, c’è un ingresso di tipo ottico che ci permette ampliare le nostre entrate fino ad un massimo di 8 (arrivando quindi ad un totale di 16 ingressi). Questo è un grande vantaggio per noi batteristi!

    Infine, oltre ad ingresso ed uscita MIDI, ci sono l’entrata USB, indispensabile per la connessione della scheda al computer, e la presa di alimentazione.

    Il prezzo: Per le potenzialità di questa scheda e per il numero di canali (soprattutto in entrata) a cui può arrivare, credo che 420€ sia un prezzo decisamente onesto.

    Conclusioni: Sicuramente un acquisto azzeccato, grazie a questa Focusrite Scarlett 18i20 ho la possibilità di registrare le mie batterie con il numero di microfoni che voglio e un suono professionale. Qualità prezzo è ottima!

    1+