• Quanto tempo abbiamo sprecato in sala prove? Oggi 5 consigli per evitare di perderne altro!

     

    1. Arrivate preparati: scrivete i brani, ascoltateli fino allo sfinimento in auto, in bus, in aereo, mentre fate la doccia, cercate di capire qual è la struttura del pezzo, di far vostri i cambi d’accordo utilizzando l’orecchio e via così. È sempre meglio sapere a memoria tutto il brano, anche le parti che non si devono suonare, ad esempio quelle dell’ altro chitarrista.
    2. Remare tutti nella stessa direzione: l’ ego del chitarrista va messo da parte, lo strumento deve stare al servizio della band e della musica.
      Se vi dicono che qualcosa non va bene cercate di mettervi in dubbio, di capire se la critica è fondata perchè spesso lo è e si può imparare molto da esse.
    3. Provate a basso volume: consiglio datomi molto tempo fa da Alessio, il batterista di Levante, che mi disse che provare i brani con il volume bassissimo, suonando tutto pianissimo può essere utile per controllare le dinamiche, fare in modo di sentire al meglio le parti suonate ed eventuali errori.
      Se fate brani originali, oltretutto, potrete sentire al meglio gli incastri tra le parti e valutare se son valide e sono belle quando le suonate insieme.
    4. Provate senza cantante: consiglio apparentemente stupido, ma provare in questo modo vi permette di sganciarvi da quello che è il punto di riferimento più grande sul palco, imparando dunque ad ascoltare anche gli altri strumenti, i fill della batteria, come muove il basso, le parti di tastiera e quant’altro. Cambia il punto di vista è sempre utile, in questo spostarsi da quello classico che ci vede ancorati ai cantanti è veramente importante per far proprio un pezzo.
    5. Entrate a metà brano: altro consiglio strano, ma che può svoltarvi il processo di apprendimento.
      Funziona molto bene quando dovete imparare brani lunghi, complessi o medley: fate partire il pezzo a 2:32 e BAM, vi dovete attaccare senza perdere tempo. Fatto questo ripetete lo stesso procedimento partendo prima o dopo, vedrete che in un batter d’occhio avrete perfettamente idea di dove vi trovate all’interno della canzone e aggiungerete ulteriori punti di riferimento per evitare errori.
    2+

    1 commento