• Ci sono volte in cui vorresti alzare il volume perchè, diciamocelo, l’ ampli a cannone suona sempre meglio, ma lo sfratto è vicinissimo, per cui non sai che fare.

    È in questi momenti che viene in tuo soccorso Marco Ferrari con il suoamplificatore che permette una perfetta gestione del suono a qualsiasi volume grazie alla tecnologia del power scaling che, in parole povere, vi regala il suono di quando state con il volume appalla, ma anche con l’ampli praticamente spento.

    Materiali e touch and feel: costruzione al top, super artigianale. Molto semplice nelle forme, ma molto caratteristiche. Design che profuma di anni 60, assemblaggio perfetto. L’artigianato si fa così.

    Gestione dell’ ampli: ci sono 3 manopole: gain, tono e volume. Fine. Proprio nella manopolona del volume è nascosto però il segreto di questo progetto: permette di controllare sì, il volume, ma senza perdere mai la sonorità dell’ amplificatore spinto ed è una genialata. Nel prossimo paragrafo vi spiego perchè.

    Il suono: il perchè è presto detto. Quando si suona un amplificatore a basso volume il suono è sterile, con poco sustain e i pedali lavorano peggio perchè trovano un terreno troppo pulito su cui andare ad introdurre il loro suono.
    Con quest’ampli invece le valvole sono sempre in condizione di lavorare bene, il suono è ricco e pieno fin dal volume minimo e il timbro resta sostanzialmente identico lungo tutta l’escursione del potenziometro del volume.

    Il gain permette di partire da un pulito pieno e tondo, per arrivare in zona AC/DC, se si utilizza una chitarra con humbuckers.
    Il punto centrale dell’ ampli però è, a mio parere, il suono pieno, carico di armoniche in ogni condizione. È una cosa ben più importante rispetto alla quantità di distorsione che può essere indotta invece con i pedali che, come detto, trovano un terreno ideale su cui lavorare.

    Menzione speciale per il controllo di tono: mi aspettavo che una sola manopola fosse un comando riduttivo, ma ho invece trovato un co

    ntrollo perfetto che va semplicemente a scurire e schiarire il suono, senza modificare nient’altro. Sembra una cosa banale, ma non lo è per nulla.

    Conclusioni: il timbro di quest’ amplificatore mi ha rapito e son sicuro potrebbe piacere a molti di voi. Base perfetta per i pedali, permette di avere un suono perfetto ad ogni livello di volume e non solo è cosa gradita, ma è importantissima per sfruttare il 01_20PS in ogni situazione: dalla cameretta fino allo stadio, senza variare sensibilmente la percezione del suono ottenuto.

     

    3+

    1 commento

    1. Gran bell’ampli e sempre complimenti per le recensioni, ma non ho capito se hai microfonato la sua cassa oppure hai usato come sempre la Torpedo.
      Perchè si può abbassare il wattaggio e tirare le valvole quanto si vuole, ma non dimentichiamoci che il cono per esprimere bene la sua componente timbrica deve vibrare pure lui a cannone!!

      0