• Il Ms. Delayette è il delay di Tefi Vintage Lab si propone di portare nelle nostre pedaliere il suono dei mitici echo a nastro, quali il Binson Echorec che ha segnato buona parte dei dischi degli anni 60 e 70.

    Confezione e contenuto: il pedale arriva nella sua confezione corredato del manuale, utile per sviscerare tutte le funzioni che ci regala.

    Materiali e touch and feel: costruzione ottima, assemblaggio preciso e poi ho un debole per le grafiche di Tefi Vintage Lab che son sempre bellissime. Stupendo il tocco di classe del led dell’ accensione viola.

    Gestione del pedale: sulla sinistra le manopoline, sulla destra due levette. Partiamo dalle prime.

    Sono sei e controllano i parametri principali.
    Wow e Flutter vanno a “rovinare” il suono, fate riferimento al video per capire che succede perchè a parole è veramente complesso spiegarlo.
    Repeats regola, ovviamente, le ripezioni, mentre a Motor Speed corrisponde il controllo del tempo di delay. Il funzionamento è al contrario rispetto a tutti gli altri delay, ma l’idea è quella di simulare il motore della macchina, per cui girando al massimo si ha una velocità maggiore e quindi un minor tempo di ritardo.
    Level Tone gestiscono il mix e quante alte vogliamo nel nostro suono, di modo da personalizzarlo al meglio.

    Le levette sono due, come dicevo, e permettono di scegliere la modalità di funzionamento del WOW (Multi/Idler) oppure quella dell’ intero delay, cambiandone la sonorità (Echo/Nachhall)

     

    Non c’è il tap tempo, ma si può scegliere la velocità di delay con un pedale d’espressione, mentre il feedback può essere indotto utilizzando uno switch.

    Il suono: ragazzi, tanta roba. Si avvicina molto a quel che vuole andare a simulare, regalando un suono pulito, con regolazioni non estreme, oppure estremamente sporco e psichedelico mano a mano che si preme sull’ acceleratore e si vanno a cercare suoni particolari.
    Wow e Flutter permettono di spingersi in territori pazzeschi, attivando il Nachhall si sposta ancora l’asticella verso l’alto aggiungendo un filo di riverbero rispetto alla modalità Echo.

     

    Conclusioni: è una macchina semplice da utilizzare, ma con molte sonorità al suo interno. La simulazione è una delle più vicina alle controparti originali e, tra tutti i delay che ho provato, posso dire che si attesta tra i migliori.

    Vi consiglio di provarlo, come sempre, perchè solo in questo modo potete capire se fa al 100% al caso vostro.

     

     

     

    3+