• Confezione e contenuto: all’interno della scatola (a prova di bomba) si trovano il manuale e il pedale.

    Materiali e touch and feel: bello, pesante il giusto, solido. Switch precisi, così come i potenziometri. Serigrafie precise e controlli chiari.

    Gestione del pedale: lo switch a sinistra controlla l’accensione del pedale, quello a destra del boost (che si attiva solo quando il pedale, lato destro, è acceso).

    In alto i potenziometri: Drive, Tone e Level, i 3 classici insomma.
    Le levette sono due: tight che serve per avere i bassi più fermi e definiti quando viene posta verso l’alto e BIAS che regala più dinamica, ma un pelo di distorsione in meno, quando è verso l’alto.

    Il suono: il mondo è sicuramente quello Marshall con le sue varie sfaccettature.
    Si parte dagli AC/DC e si chiude con Zakk Wylde.

    Il canale Eleven, il boost in pratica, aggiunge distorsione ulteriore a quella che abbiamo settato sul pedale, modificandone leggermente il voicing: un filo più di medie per uscire meglio dal mix negli assoli e nei riff importanti.

    Il prezzo: a mio parere ottimo, per un pedale che poi son due, con un mucchio di sonorità e 100% made in Italy.

    Info: www.nablacustom.com/it/overdrive/6-1987.html

    5+

    12 Commenti

    1. Acquistato.
      Pedale meraviglioso.
      Canale 11 indipendente e, volendo , estremamente violento.
      Se cercate un suono Marshall di stampo HardRock è il pedale che fa per voi.
      PS: Ho uno strato ed una LesPaul. Perfetto per entrambe le guitar

      PS: Sottolineo tra l’altro la disponibilità e la precisione di Salvatore.

      0
    2. Ciao Alessandro come vedi questo pedalare rispetto al super Plexi di Formula B? Ho come la sensazione che sul 1987 ci sia una maggior versatilità, ma verso suoni molto più spinti. Come dinamica trovi delle differenze evidenti? Grazie per ogni tua risposta saluti e buona musica a tutti

      0