• Live interamente dedicata al riverbero nelle sue varie sfaccettature.

    È molto importante conoscere le differenze tra le 3 principali tipologie di delay:

    1. Spring: è il suono dei vecchi Fendere e Vox. Si otteneva con delle molle che, vibrando, creavano un riverbero che abbiamo ascoltato mille volte, ma che se vi devo far ricordare in due parole vi posso dire che è quello di qualsiasi canzone surf che si rispetti. Il suono risultato è un po’ “acquoso” e abbastanza presente sulle frequenze medio alte.
    2. Room: simula semplicemente una stanza, di diverse dimensione. È quello più “realistico” perchè si rifà ad un ambiente vero.
    3. Plate: molto utilizzato in studio è in realtà una lastra di metallo che, vibrando, produce una tipologia molto bella e che personalmente trovo più morbida, con le alte più arrotondante e molto molto naturale, nonostante sia, di fatto, una simulazione. Sul Blue Sky è presente e la uso molto, anche con mix molto alto, per arrivare a suoni ambientali.

    Vi rimando come sempre alla live per delle spiegazioni più estese e precise.

    3+