• Confezione e contenuto: La chitarra arriva corredata di certificato d’ autenticità e custodia rigida.

    Materiali e touch and feel: Presenta davvero bene: verniciatura relic molto bella, chiavette coerenti con le strato di inizio anni 60 a cui questa chitarra si rifà. I pickup sono Wizz, marchio boutique, che realizza magneti su specifiche di Mauro Lorenzi.

    Chitarra e suono: la chitarra si ispira chiaramente al mondo Fender, in particolare alle Stratocaster prodotte nel 1962 sia come contour di body che come peso del body stesso che è sempre molto limitato, come era tipico negli anni ’60. 

    Parlando del manico i legni sono i classici acero per il manico stesso e palissandro brasiliano per la tastiera, i tasti sono medium jumbo, mentre il radius è di 9.5 il che garantisce maggior comodità, specialmente nei bending. Il profilo del manico è una C non troppo pronunciata che permette di suonare senza stancarsi.

    Capitolo suono: qua è facile perchè è esattamente quello che vi aspettereste da una strato, ma con una marcia in più dovuta a dei pickup con un’uscita leggermente superiore, in particolare quello al ponte vi permette di ottenere un ottimo palm mute anche con le distorsioni più cattive. Da notare la silenziosità generale di tutta l’elettronica.

    Il prezzo: 1950€ di listino per una chitarra che fa del carattere, ma anche della versatilità, la sua arma principale. Vi consiglio un giro sul sito Lorenzi e nei negozi in cui potete trovare le Lorenzi da provare:

    • Guitar a Tortona
    • Merula a Roreto di Cherasco (CN)
    • Musicworks a Legnano
    • Red House a Genova
    • In laboratorio da Mauro a Ventimiglia 🙂

    L’ho usata anche in questi video:

    un po’ di Mark Knopfler style: youtu.be/ZKp_2xEEdUg

    Live : www.youtube.com/watch?v=I-YAU…

    Tanti suoni con Nabla The Blue: www.youtube.com/watch?v=19r-R…

    Lezione pentatonica: www.youtube.com/watch?v=Q8HVX…

     

     

    3+